FUJI XE-1 E KIPON N/G-FX ADAPTER



La rete è piena di recensioni, se ne trovano per qualsiasi prodotto.
Cercando con pazienza si trovano anche recensioni che raccontano quello che vogliamo leggere sul prodotto che ormai da tempo abbiamo deciso di comprare.

Ho deciso comunque di aggiungere a questo mare di recensioni, anche la mia e di raccontarvi le mie impressioni sull'adattatore KIPON N/G-FX che permette di accoppiare molte, quasi tutte le ottiche Nikon F alle fotocamere Fuji X-PRO1 o nel caso specifico alla mia nuova X-E1.

Ho bisogno di un adattatore perché non esistono ancora ottiche ultragrandangolari nel sistema X di Fujifilm e vorrei quindi provare ad utilizzare il mio Sigma 10-20, e tutte le vecchie ottiche Ai D e G alle quali sono affezionato.



NIKKOR 50mm 1:2 Ai
AF-S NIKKOR 35mm 1:1.8 G
SIGMA 10-20mm 1:4-5.6 DC HSM
AF NIKKOR 35-70mm 1:2.8 D
AF NIKKOR 80-200MM 1:2.8 ED





























FUJI X-E1 - KIPON N/G-FX - NIKKOR 50mm 1:2 Ai     f/2 1/60 ISO 2000

NIKKOR 50mm Ai f/2 , molto facile da utilizzare, con la sua ghiera di messa a fuoco, perfetta per precisione, escursione e resistenza offerta in fase di focheggiatura, e non potrebbe essere diversamente visto che è una delle migliori ottiche "normali" prodotte dalla NIKON, quasi tagliente, forse troppo per il ritratto, nonostante come lunghezza focale, sarebbe perfetta, visto il fattore di crop. Ottimo bilanciamento con il corpo della X-E1. Su ebay da 50€ imperdibile!




FUJI X-E1 - KIPON N/G-FX - AF NIKKOR 35-70mm 1:2.8D     f/2.8 1/5s ISO 200
FUJI X-E1 - KIPON N/G-FX - AF NIKKOR 35-70mm 1:2.8D     f/2.8 1/60s ISO 2000



AF NIKKOR 35-70mm 1:2.8 D. Difficile focheggiare, è un'ottica pensata per l'autofocus. Ghiera di messa a fuoco con escursione molto breve, quindi necessita di pratica, specie in condizioni di scarsa luce. Non particolarmente incisa, quindi molto buona per il ritratto in quanto in formato DX copre le focali tra 52 e 105. Sbilanciata con il corpo della X-E1



FUJI X-E1 - KIPON N/G-FX - AF NIKKOR 80-200mm 1:2.8     f/2.8 1/160s ISO 200
AF NIKKOR 80-200mm 1:2.8 a POMPA. Molto difficile focheggiare, è un'ottica pensata per l'autofocus. Ghiera di messa a fuoco con escursione breve, quindi necessita di molta pratica, specie in condizioni di scarsa luce. Non particolarmente incisa, e con i classici colori della ottiche professionali nikon ED pre G, ombre aperte, non particolarmente contrastata, sarebbe molto buona per il ritratto per i colori, la velocità e per lo sfocato di ottimo livello, ma è complicatissimo specie a 200mm tenerla mentre si cerca di focheggiare, magari inseguendo il soggetto. Assolutamente sbilanciata con il corpo della X-E1, quasi ridicola la combinazione corpo ottica da usare prevalentemente su cavalletto o monopiede



FUJI X-E1 - KIPON N/G-FX - SIGMA 10-20mm 1:4-5.6 DC HSM     10mm f/8 1/4s ISO 400
FUJI X-E1 - KIPON N/G-FX - SIGMA 10-20mm 1:4-5.6 DC HSM    10mm f/8 1/1s ISO 200


SIGMA 10-20mm 1:4-5.6 DC HSM. Ghiera di messa a fuoco con escursione sufficiente, ma difficile da focheggiare, sia per la scarsa luminosità dell'ottica, che per la piccola dimensione dei soggetti nel mirino, specie a 10mm vista la focale ultragrandangolare. Non particolarmente incisa, non particolarmente contrastata, non nitida,  ma questi sono difetti noti dell'ottica, a prescindere dall'accoppiamento con la Fuji.
Il vero difetto riscontrabile a 10mm, specie nelle foto di architettura è l'estrema difficoltà che si incontra nel tentativo di correggere le fastidiose e ben visibili distorsioni a barilotto; il problema deriva principalmente dal fatto che i dati EXIF associati al file Raw non riportano i dati dell'ottica, quindi i vari programmi di fotoritocco ,compreso PT Lens non sono in grado di correggerli, per di più il difetto è localizzato solo ai bordi dell'immagine rendendo una correzione a barilotto generica non applicabile.
Mi correggo!
L'ottimo PTLens consente dalle preferenze di impostare manualmente sia il modello di fotocamera, sia l'ottica utilizzata permettendo quindi di bypassare i dati EXIF; ottenendo una perfetta correzione delle distorsioni per qualsiasi ottica utilizzata, anche con adattatore!
In breve un'ottica da utilizzare, con attenzione, fino all'uscita del prossimo XF10-24mm F4 R OIS. Sufficientemente bilanciata con il corpo della X-E1.


La realtà è che sono curioso.
Voglio è verificare se questa Fuji X-E1 insieme a questo adattatore KIPON può trascinare nel mondo della fotografia digitale vecchi fotografi che sono sempre stati refrattari al digitale.
Ho amici fotoamatori che coltivano questa passione da anni, e che magari possiedono una NIKON F e un buon corredo di ottiche manuali, che vorrebbero continuare ad utilizzare come sempre hanno fatto, approfittando delle possibilità che offre la fotografia digitale.
Il mio sogno e credo quello di molti altri fotoamatori, fin dall'affacciarsi sulla scena della fotografia del digitale è stato quello, sempre disatteso, per ragioni tecniche di mercato, di sostituire semplicemente il vecchio dorso della nostra fotocamera a pellicola con un'altro dotato di un sensore digitale.
Questi fotografi che sono abituati a selezionare un diaframma ruotando una ghiera sull'obiettivo, compongono con calma l'inquadratura, focheggiano a mano e scattano, attraverso lo svolgersi di questo piccolo rito, si compone un'immagine pensata, o forse no ma comunque in qualche modo pesata e fortemente voluta, meno casuale.
Spesso questi fotografi non hanno voglia di portarsi dietro una moderna ergonomica, velocissima, ingombrante reflex contemporanea, e non vogliono nemmeno imparare ad usarla, tempi e diaframmi sono quello che serve.





L'adattatore:
Per risparmiare decido, stoicamente (mi costerà addirittura 20 giorni di attesa) di ignorare tutti i negozi online italiani e ordino l'adattatore a un eBayer Taiwanese con sede in Gran Bretagna, per evitare così infinite soste in dogana.
Alla fine per la modica cifra di £76,99 GBP spedizione compresa ricevo l'adattatore.

L'adattatore in oggetto, è il più versatile della serie KIPON per FUJI - NIKON e permette di accoppiare sia ottiche
NIKON F  dotate di ghiera di selezione dei diaframmi sia MF che AF, sia le più recenti ottiche G che ne sono sprovviste, essendo il controllo dei diaframmi effettuato attraverso la fotocamera.

L'adattatore completamente in metallo si accoppia perfettamente al corpo della XE-1, e presenta un modestissimo gioco, una impercettibile rotazione, che non compromette in nessun modo ne la funzionalità ne l'utilizzo, una rotazione molto simile a quella che presenta lo stesso zoom 18-55 in kit con la FUJI X-E1, l'accoppiamento lato ottiche è invece assolutamente perfetto, un solo brivido, il piolo in metallo per sganciare l'ottica dall'adattatore, non va premuto, ma semplicemente spostato indietro.

L'adattatore é solido ben costruito con tolleranze minime, e trasmette una sensazione di sana tradizionale meccanica di precisione.

La ghiera per la selezione dei diaframmi da utilizzare con le ottiche G ha due caratteristiche principali:
Primo è molto resistente alla rotazione, è quasi duro da muovere ma ciò è corretto, perché l'angolo da coprire nella selezione dei diaframmi è breve e la resistenza che l'adattatore offre aiuta ad essere più precisi.
Secondo non ha alcuna indicazione, nessuna scala stampigliata, nulla.
E' impossibile sapere quale valore di diaframma abbiamo selezionato!
Com'è possibile? L'adattatore può essere utilizzato con gli obiettivi più diversi, con diverse aperture massime, e minime, quindi nessuna indicazione, si va a naso, o meglio, bisogna rispolverare qualche basilare conoscenza di fotografia.
la Fuji consente di utilizzare le ottiche di altri produttore in due modalità con la fotocamera completamente in manuale oppure a priorità di diaframmi.

Proprio la modalità a priorità di diaframmi, di solito la più usata, la più familiare alla stragrande maggioranza dei fotografi consente di avere indirettamente il controllo sul valore di apertura scelto.

Impostiamo il valore di apertura massima dell'obiettivo semplicemente ruotando la ghiera di selezione dei diaframmi sull'adattatore completamente verso sinistra e leggiamo sul display della fotocamera il valore di tempo che l'esposimetro della macchina ha impostato come corretto.
Ora ruotando verso destra la ghiera dei diaframmi e leggendo il variare dei tempi sul display contiamo gli stop.
Ad esempio partendo da f/4 1/250s ruotiamo la ghiera (sempre la ghiera dei diaframmi sull'adattatore) fino ad ottenere nel display il tempo di 1/30s abbiamo quindi percorso 2 stop (a passi di ⅓ di stop) per cui abbiamo sicuramente impostato un diaframma  f/8.

Semplice vero? i fotografi staranno sbuffando spazientiti oppure urleranno che questo è l'ABC della fotografia;
hanno perfettamente ragione, e mi scuso per aver rubato loro del tempo.
In realtà il web è pieno di persone che si chiedono come fare ad utilizzare correttamente questo adattatore, e altri che suggeriscono improbabili tacche con le quali segnare sull'adattatore almeno il fatidico f/8, attenti a meno che voi non possediate solo ottiche con la medesima apertura massima questo trucco non funziona. 

Io per semplificare mi sono costruito un piccolo regolo esposimetrico, dopo averlo utilizzato due o tre volte non sarà più necessario, e andremo a memoria senza dover contare con le dita socchiudendo gli occhi.







Eccolo qui in versione da stampare ritagliare piegare e incollare se volete provarlo.





Terminata questa piccola digressione di tecnica fotografica torniamo al giudizio sul KIPON N/G-FX.

in massima sintesi l'adattatore, associato alle fotocamere della serie X Fuji permette di utilizzare tutte le ottiche NIKON (mi riprometto di provarlo anche con una vecchia ottica decentrabile).
Permette a chi prova ancora piacere nel focheggiare a mano di sfruttare il nostro corredo di ottiche NIKON.
Che sia composto da vecchie ottiche Ai o precedenti, per chi ha la fortuna di possederne, o per chi semplicemente vuole costruirsi un corredo di fissi luminosi spendendo cifre ragionevoli.
Ovvero che sia composto come nel mio caso anche da nuove ottiche G per chi ha la necessità di far convivere per esigenze diverse il promettente sistema FUJI e l'affidabile e completo sistema NIKON.


PREGI





- Costruzione solidissima e precisa



- Accetta indifferentemente quasi tutte le ottiche NIKKOR non Ai, pre Ai, Ais, D, G



- Utilizzabile in modalità esposimetrica sia manuale che a priorita di diaframmi, in entrambe con la possibilità di attivare la funzione auto Iso



- Compatibile come tutti gli adattatori, con la funzione di Zoom Focus che permette di ingrandire l'area di fuoco per consentire un più preciso fuoco manuale

DIFETTI

- No dati exif - nelle immagini non sono riportati ne i valori di focale, a meno che non li abbiate impostati di volta in volta nell'apposito menù, ne tantomeno i valori del diaframma importato, ma questo è un problema comune a tutti gli adattatori.


- Lievissima gioco di rotazione tra l'adattatore e il corpo macchina peraltro riscontrabile anche con l'ottica 18-55 Fuji



- Impossibilità di conoscere il valore di diaframma impostato


- solo fuoco manuale, anche con gli obbiettivi AF.



Aggiornamento Firmware 2.0 - X-E1 e 3.0.1 - X-Pro1:


Con il tanto atteso aggiornamento del firmware delle fotocamere dotate sensore X-Trans

finalmente è stato reso disponibile il "Focus Peaking", funzione grazie alla quale durante il focheggiamento con la fotocamera impostata in manuale, i contorni e le textures degli elementi a fuoco nell'inquadratura, risultano evidenziati da un contorno bianco ad alto contrasto, facilmente riconoscibile con un pò di pratica, attraverso la pressione prolungata della ghiera di zoom nella modalità di fuoco manuale, si può rapidamente commutare tra modalita focus peaking e modalità di ingrandimento semplice. 
Pur non essendo, a mio parere efficace quanto mi sarei aspettato, mi riservo comunque di testarlo ancora, questa funzione permette un'ulteriore, utilissimo aiuto nella MAF specie con ottiche di terze parti montate con adattatori.

Commenti

Anonimo ha detto…
Grazie, veramente interessante! Mario
Francesco Pierantoni ha detto…
Ciao, grazie per la recensione che diventa ancor più interessante in vista del prossimo firmware in uscita il 23!
Comunque una bella recensione fatta bene come la tua e in italiano non è mai di troppo... :)
Mi daresti una dritta su dove lo hai acquistato tu esattamente?

Grazie e complimenti per le altre foto che ho visto sul blog

Francesco
Orazio Pugliese ha detto…
Ciao Francesco, intanto grazie per il commento, è sempre un piacere ricevere un apprezzamento e un feedback da chi capita sul sito.

Per la tua richiesta ho scoperto oggi purtroppo che il venditore dal quale ho acquistato io non è più attivo, era interessante perché pur essendo evidentemente un venditore di Hong Kong spediva dalla Gran Bretagna, per cui senza ulteriori possibili addebiti di iva e dogana, e con tempi ipoteticamente più brevi (in realtà io ho aspettato un'eternità).
Comunque su ebay ci sono altri venditori Cinesi, non molti in realtà che vendono l'adattatore a prezzi ragionevoli.

Per il firmware hai ragione, è da tanto che anch'io aspetto il focus peaking e finalmente sembra essere arrivato il momento.

Ancora grazie per la cortesia e per i complimenti.
Ciao Orazio.
Francesco Pierantoni ha detto…
Grazie ugualmente. Effettivamente qualcosa ho trovato con partenza da Hong Kong ma bisogna vedere appunto le possibili "sorprese"... Lascerò passare le ferie poi vedremo tanto ho la X-E1 solo da pochi giorni e dobbiamo ancora imparare a conoscerci su tutto il resto (ma sono già molto innamorato). Se fai qualche altra prova comunque la vedrò volentieri.

Buona luce

Francesco
Tommaso M. ha detto…
Bella recensione! Complimenti per la sintesi! Mi piacerebbe capire però se l'adattore permette di montare ottiche nikkor ais e con quali limitazioni se c'è ne sono.
Di nuovo grazie e a presto!
Orazio Pugliese ha detto…
Vado a memoria, non ho la macchina con me, ma eventualmente correggerò il post...
Con le ottiche Nikkor Ais non vi è alcuna limitazione, a patto di usarle in modalità completamente manuale, sfruttando l'esposimetro della fotocamera, o a priorità di diaframmi, in entrambi i casi si dovranno impostare i diaframmi dalla ghiera posta sull'ottica Ais.
Sarà inoltre possibile sfruttare la modalità auto-iso della fotocamera, con la sola limitazione peraltro comune a tutte le ottiche anche Fuji XF che non sarà possibile impostare un tempo minimo di scatto personalizzato, ma quest'ultimo sarà scelto dalla fotocamera.
Per quanto riguarda la modalità di esposizione automatica, o la modalità a priorità di tempi, queste non si potranno utilizzare, in quanto la fotocamera non è in grado di comunicare con le ottiche Ais e non può quindi agire sulla selezione dei diaframmi.
Pur essendo una limitazione, devo sottolineare come, raramente io abbia avuto la necessita di utilizzare la modalità di scatto a priorità di tempi, non essendo un fotografo di eventi sportivi, fotografia sportiva, per la quale, anche le Fuji X non sono proprio indicate.
Sono infine utilizzabili, con tutte le ottiche nikkor sia le simulazioni di pellicola, che le varie opzioni di bracketing, che la possibiltà di effettuare riprese video.
In sostanza a mio parere, le fotocamere Fuji X sono in grado di utilizzare le ottiche Ais meglio e con meno limitazioni, di quanto non possano fare le fotocamere DSRL entry level della stessa Nikon....
Dimenticavo in fase di scatto sarà disponibile anche con le ottiche Ais l'istogramma in tempo reale, funzione non disponibile neanche sulla mia Nikon D7000.
Per finire se possiedi solo ottiche K - Ai - Ais ovvero ottiche dotate di ghiera di selezione dei diaframmi, puoi risparmiare e utilizzare un adattatore più semplice come il Kipon NIK-FX.
Spero di essere stato esauriente, e di aver risposto alla tua domanda.
Ciao Orazio
Tommaso M. ha detto…
Fantastico! Sei stato davvero gentile, mi hai chiarito molti dubbi al riguardo.
Ciao Tommaso

Post più popolari